LIBERO: UN PARTITO UNICO DEL CENTRODESTRA

Se aspiriamo come centrodestra a governare il Paese dobbiamo smetterla di fare battaglie puramente identitarie, che alimentano soltanto i singoli elettorati, per tornare ad avere proposte concrete sull’economia e sul lavoro.
Chiamatelo Partito unico, l’Altra Italia (come avrebbe voluto Silvio Berlusconi) o come vi pare; l’importante è che vi sia una proposta politica che possa fare sintesi della comune visione del futuro dell’Italia.
L’intervista di oggi a Libero di Francesco Specchia.