CENTRODESTRA, UNITI SUI FATTI

Il centrodestra non è unito nelle intenzioni ma nei fatti: dall’inizio della pandemia abbiamo sempre lavorato insieme, votato scostamenti di bilancio, proposto emendamenti migliorativi a tutti gli atti del Governo giallo-rosso. Non si tratta di fare opposizione sui social, si tratta di essere responsabili e di avere a cuore il futuro degli Italiani. Sarà così anche in questa Manovra. Lavoreremo per meno assistenzialismo e statalismo e più scuola pubblica (statale e paritaria), più famiglia, più trasporti adeguati alla pandemia…

Continua a leggere …

MES, BISOGNA RIFORMARLO

Perché se vediamo dei limiti dobbiamo votare sì alla riforma del MES? Perché non metterci in gioco come Paese fondatore per riformare uno strumento tecnocratico che è stato costruito su logiche vecchie, oggi che il mondo è radicalmente cambiato? Il Mes salva-stati va radicalmente riformato, ma quella che ci propongono è una riforma che ci mette in mano a una tecnocrazia che può decidere che cosa fare del nostro debito pubblico. Piuttosto usiamo i 37 miliardi del Mes per…

Continua a leggere …

COMMERCIANTI, IL DELIRIO DECRETATORIO CONTINUA

L’avvocato del popolo nel suo delirio decretatorio si è dimenticato del popolo, e anche della Costituzione. In Italia è praticamente ormai azzerata la libertà di movimento. Il presidente del Consiglio e i suoi consiglieri ritengono di saper difendere meglio i nostri anziani di quanto possano fare i loro figli. Con il divieto di spostamento dall’area del comune di residenza nei giorni festivi dimostrano di non sapere come è fatta l’Italia, perché un conto è vivere a Roma e un…

Continua a leggere …

4° DPCM, NATALE 2020

L’eccesso di comunicazione del Governo crea dei paradossi singolari: se si allentano certe restrizioni (vengono riaperti i negozi) è merito del Governo ma se poi le persone, giustamente, vanno a comprare qualcosa, allora sono irresponsabili. Gli italiani hanno dimostrato grande responsabilità fino ad oggi, non abusiamone. IL VIDEO SU FACEBOOK

Continua a leggere …

BONAFEDE SI SVEGLI, CARCERI A RISCHIO COVID

IL VIDEO DEL QUESTION TIME   On. ALESSANDRO COLUCCI Signor Ministro, la capienza delle carceri italiane è per 50.931 persone, e sono reclusi attualmente 53.785 detenuti, quindi ci sono 2.854 persone in più nelle carceri italiane; vuol dire che c’è sovraffollamento e promiscuità. Per questo la conferenza dei garanti territoriali delle persone private della libertà ha rivolto un appello al Parlamento per rischio di contagio, perché non c’è il distanziamento nelle carceri e perché è difficile garantire il livello…

Continua a leggere …

C. DESTRA RIUNITO, SUBITO DIMISSIONI NICOLA MORRA

Come saprete faccio parte della Commissione Antimafia e oggi ho partecipato alla conferenza stampa organizzata dal centrodestra per chiedere le dimissioni del presidente Morra. Le parole pronunciate gli scorsi giorni Jole Santelli sono state moralmente, politicamente e umanamente inaccettabili. Quando un parlamentare ricopre una carica istituzionale delicatissima, come quella di Presidente della Commissione Antimafia, non può fare quelle affermazioni. Non può appropriarsi dell’istituzione usandola a volte come megafono delle sue opinioni personali e a volte come clava per colpire…

Continua a leggere …

DISABILI, LAVORO PER GLI INVISIBILI

Vi sono in Italia delle persone che purtroppo rimangono sempre escluse: sono gli invisibili. Sono coloro dei quali noi politici parliamo tanto e facciamo poco. Sono quelle oltre 800.000 persone disabili iscritte alle liste di collocamento speciali previste dalla l. 68/99 che hanno il diritto, allo stesso modo di tutti gli altri, di avere un lavoro, cioè di sentirsi partecipi alla costruzione della società . Oggi abbiamo presentato alla Camera dei Deputati una interpellanza urgente per provare a sensibilizzare…

Continua a leggere …

COVID, IL GOVERNO ASSENTE

La mia domanda è: c’è ancora un Governo in Italia? – La legge di Bilancio, legge fondamentale per l’Italia, approvata salvo intese 20 giorni fa dal Cdm, non è ancora arrivata in parlamento e deve essere approvata entro il 31/12/2020. La ragione è molto semplice: le divisioni all’interno della maggioranza. – Venerdì scorso l’Italia e stata divisa in 3 zone: rossa, gialla, arancione. Neanche il tempo di firmare il dpcm che le nuove star della televisione, in primis il…

Continua a leggere …

LOCKDOWN, LA LIBERTA’ DELLE PERSONE

Con i poteri pubblici (soprattutto se straordinari) e con la libertà delle persone non si può essere approssimativi. Il sospetto che il diritto si faccia arbitrio lo si fuga solo con la chiarezza dei dati e la certezza della legge. Questo è l’unico modo per rispettare la ragione e l’intelligenza dei cittadini, che hanno e avranno sempre il diritto di capire per sentirsi responsabili. Altrimenti i ristoratori di Torino, Milano o di Reggio Calabria non capiranno mai perché loro…

Continua a leggere …